Il nome “cuccìa” deriva dal termine dialettale “cocciu” cioè chicco. E’ una pietanza che trae origine dalla dominazione musulmana (in alcune città del Nord Africa esistono piatti molto simili con grano bollito, crema di latte e cannella). A Palermo si usa ancora in molte case prepararla per il giorno di Santa Lucia e a casa mia in questo giorno non può mancare, la prepariamo in diversi modi.

grano

Pulire il frumento da eventuali impurità. Metterla in acqua per 3 giorni cambiando l’acqua per 3 volte al giorno (mattino, pomeriggio e sera).Trascorso il tempo di ammollo cuocere in acqua per circa due ore, aggiungendo un pizzico di sale. Quando il grano risulterà tenero spegnere. Lasciarlo coperto tutta la notte.

Per la cuccia da colazione:

 ingredienti:

cuccia (chicchi di frumento)

latte

zucchero

cacao amaro

cioccolato fondente

zuccata a pezzetti

cannella

vaniglia

e cioccolato a pezzetti

Procedimento

In un casseruola mettere il frumento precedente cotto seguendo i passaggi sopra e versare tutti gli altri ingredienti tranne il cioccolato a pezzettini che serve per guarnire e dare un tocco in più alla fine. Lasciare cuocere per circa 20′ minuti mescolando di tanto in tanto, fino a raggiungere la giusta densità, non deve risultare né troppo liquido né  troppo denso. Se volete la cioccolata più densa aggiungere un po’ di amido.

cuccia